Germania ai richiedenti asilo: sciopero della fame è ricatto inaccettabile

rifug29 giu – Un improvviso sciopero della fame ha puntato i riflettori sulle condizioni di chi richiede asilo politico in Germania: a Monaco di Baviera una cinquantina di persone rifiuta il cibo da quasi una settimana, e l’acqua da alcuni giorni. In attesa di una decisione sul loro status, dicono, sono bloccati da mesi senza risorse finanziarie, senza permessi di lavoro e senza potersi spostare dalla periferia di Monaco:

“Il governo tedesco deve decidere, e deve decidere che in pieno ventunesimo secolo, a Monaco di Baviera, la città più cara di Germania, le vite delle persone sono più importanti della carta”, dice un portavoce dei manifestanti, che provengono da Siria, Iran, Afghanistan e Bangladesh.

Le autorità bavaresi hanno incontrato una delegazione, ma non c’è alcuno sbocco: “lo sciopero della fame è un ricatto inaccettabile – ha fatto sapere il governo locale – non possiamo violare la legge per stabilire una corsia preferenziale”.



   

 

 

1 Commento per “Germania ai richiedenti asilo: sciopero della fame è ricatto inaccettabile”

  1. Vi ricordo che gli aerei arrivano in medio-oriente e oltre

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -