Non pagano il biglietto: insulti e sputi a conducente di bus da 2 extracomunitari

bus17 magg – Insulti, offese e poi gli sputi. Scene di ordinaria follia a bordo di un autobus Actv partito martedì mattina dal capolinea di Scorzé alla volta di Venezia. A finire nel mirino di due passeggeri extracomunitari, con bambino su un passeggino al seguito, il conducente del pullman. L’atmosfera ha iniziato a surriscaldarsi, come riporta La Nuova Venezia, poco prima del confine con il comune di Martellago, quando l’autista non ha aperto le porte posteriori, ma solo quelle anteriori. Forse proprio perché sapeva che quei due passeggeri non avevano obliterato il biglietto.

Di fronte a una ventina di passeggeri, quindi, è iniziata la lite, che è continuata per altri lunghi minuti. Dapprima le offese verbali, poi, nonostante anche le altre persone a bordo invitassero la coppia a pagare il biglietto, dalle parole si è passati agli sputi in faccia. Il dipendente Actv, visto che la situazione degenerava sempre più, ha avvertito i carabinieri di quanto stava accadendo e ha aperto le porte dell’autobus.

La coppia è scesa dal pullman e ha continuato a inveire nei suoi confronti. Addirittura la donna avrebbe fatto il giro del mezzo per rifilare un altro paio di sputi al malcapitato. Dopodiché entrambi hanno fatto perdere le proprie tracce, con passeggino al seguito.

www.veneziatoday.it/

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Non pagano il biglietto: insulti e sputi a conducente di bus da 2 extracomunitari”

  1. Cosa pretendete?
    E’ una questione di “cultura” anzi meglio, sottocultura.
    Questa é gente che non si integrerà mai nel modo di vivere e partecipare nel contesto di una civiltà occidentale che, per quanto vituperata e piena di difetti, é migliore di tante altre, comprese quelle di provenienza dei disperati che sputano qua e la in spregio dell’ospitalità regalata.

    La maggior parte di loro, giunti in Italia in modo rocambolesco e scesi da barconi con la faccia atteggiata a suscitare pietà, sono irrimediabilmente culturalmente compromessi da secoli e secoli di usi e costumi che li porta ad essere ciò che sono, a non considerare assolutamente la vita e la dignità del prossimo e soprattutto, a rispettare il paese che li sfama; perché, in definitiva, di questo si tratta.

    Del resto, se fossero come noi sarebbero rimasti a casa loro in quanto nel corso dei secoli avrebbero “costruito” una società migliore che permettesse loro di vivere meglio e quindi senza necessità di scappare verso altri paesi a sfruttare ciò che in questi paesi, si é costruito negli stessi secoli.

    Oppure sarebbero emigrati, ma con motivazione ed atteggiamenti diversi ma soprattutto portando, non solo un corpo da un altra parte del pianeta, ma la loro umanità, il loro sapere per contribuire fattivamente allo sviuluppo del paese che li ospiterà
    Io, pur non essendo razzista nel senso etimologico del termine, non posso essere tollerante con chi sputa nel piatto dove mangia pasti non guadagnati (e mi riferisco alle diarie elargite stupidamente dallo Stato Italiano) e non centra nulla il “razzismo” tanto sbandierato in modo il più delle volte autolesionistico, se non proprio masochista (effetto collaterale della nostra cultura) .

    Il razzismo é ben altra cosa e sto notando che viene sempre più spesso utilizzato come giustificazione in maniera del tutto distorta, di qualsiasi comportamento non conforme alle nostre leggi, usi e costumi da parte degli extra-italiani.

    Volete un esempio? Se, in coda ad uno sportello, un italiano indigeno tentasse di fare il furbo, ci sarebbe una reazione che lo riporterebbe al suo posto e molto probabilmente tutto finirebbe lì.
    Se la stessa situazione vede coinvolto un extra-italiano, molto probabilmente quest’ultimo brontolerebbe apostrofandoci come razzisti.
    Ditemi voi, perché mai dovremmo tollerare questi atteggiamenti?

  2. Lo capiscono, lo capiscono ! Come hanno anche ben capito che questo oltre ad essere il Paese di bengodi, è anche il Paese degli eunuchi, degli impotenti e dell’impunità. UNA SPUTACCHIERA INSOMMA, GRAZIE A CERTE LEGGI E ALLA SINISTRA !!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -