Obama valuta un’azione piu’ forte per accelerare la caduta di Assad

30 NOV – La Casa Bianca – ora che Barack Obama ha ottenuto il suo secondo mandato da presidente – sta valutando di intraprendere un’azione più decisa in Siria, per accelerare la caduta del regime di Assad. Lo scrive il New York Times, secondo cui per l’amministrazione statunitense la situazione nel Pese mediorientale sarebbe arrivata a un punto di svolta.

Secondo alcune fonti governative – scrive il Nyt – allo studio ci sarebbero diverse opzioni: da quella che prevede un rifornimento diretto di armi per alcuni gruppi dell’opposizione siriana a quella di inviare sul terreno agenti della Cia per lavorare a fianco dei ribelli nelle aree che oramai sono fuori dal controllo delle forze di Assad. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -