Sicilia: simulazione voto per immigrati, partecipa solo 1,5%

23 ott – Alla simulazione del voto presso i tre seggi allestiti domenica per la campagna per il diritto di cittadinanza e di voto dei cittadini stranieri ieri hanno partecipato in trecento. Ha votato una percentuale di quasi l’1,5 per cento rispetto ai circa 24mila extracomunicatari regolari di Palermo. Due terzi dei votanti non hanno voluto esprimere la preferenza per uno dei candidati in corsa alla presidenza della Regione.

L’iniziativa di simulazione del voto, organizzata dal comitato di cui fanno parte il Centro Impastato, l’Arci, Sel, Rifondazione, l’associazione Arca e la Cgil immigrati, e’ nata come atto simbolico per ricordare che migliaia di cittadini extracomunitari sono da anni attivi nella vita economica e culturale del Paese, sono sottoposti alle sue leggi e pagano le tasse, ma non usufruiscono dei diritti fondamentali di partecipazione alla vita politica ed amministrativa.

Un terzo dei cittadini stranieri ha espresso la preferenza votando per Giovanna Marano (86 voti), Rosario Crocetta (11), Nello Musumeci (3), Gianfranco Micciche’ (1), Giacomo Di Leo (1), Cateno De Luca (1). adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -