Allarme a Montecitorio per puzza di bruciato, ma era un mozzicone

15 mag. – Pochi minuti di perlustrazione e i Vigili del fuoco l’hanno trovato, il ‘colpevole’: un, proibitissimo, mozzicone di sigaretta nel cestino della carta straccia, nei locali dell’ufficio postale di Montecitorio dedicato alle raccomandate.

La puzza di bruciato che ha accolto stamane i frequentatori del Palazzo, scatenando all’esterno un’agitazione sicuramente maggiore, sembra proprio essere dovuta, secondo quanto emergerebbe dagli accertamenti, a una violazione della normativa antifumo. E infatti ‘l’aroma’ che aveva messo sull’allarme tutti, a cominciare dai pompieri del distaccamento interno, era proprio quella tipico della carta bruciata.

di serio, per fortuna, ma la diffusione della puzza di bruciato ‘sparata’ dall’impianto di condizionamento per tutto il piano basamentale aveva creato una certa perplessita’. L’attivita’ della Camera e’ proseguita comunque senza incidenti, mentre proseguivano le verifiche fino alla soluzione del mini giallo. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Allarme a Montecitorio per puzza di bruciato, ma era un mozzicone”

  1. se era puzza di merda nessuno ci faceva caso …

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -