UE: Italia in ripresa nel 2013, ma serve una manovra aggiuntiva

11 mag – Peggiora la crescita in Italia nel 2012: le nuove stime economiche della Ue prevedono per l’anno corrente una diminuzione del Pil dell’1,4%, contro il meno 1,3% previsto a febbraio. Bruxelles stima per il 2013 una ripresa positiva con un aumento dello 0,4% del Pil, rispetto allo 0,5% previsto dal governo. La ripresa dell’econonomia nel 2013 non sarebbe però sufficiente per centrare l’obiettivo del pareggio del bilancio. Per farlo il governo dovrebbe varare una manovra finanziaria aggiuntiva. Boom della disoccupazione in Europa nel biennio 2012-2013.

Olli Rehn: “Ripresa in vista, ma fragilità” – “La ripresa è in vista, ma la situazione resta fragile”: così il commissario ue agli affari interni Olli Rehn commenta le previsioni economiche di primavera. Il commissario segnala un miglioramento di bilancio e un superamento degli squilibrii, ma avverte: “senza ulteriori azioni determinate, resterà bassa crescita“.

 

Condividi

 

One thought on “UE: Italia in ripresa nel 2013, ma serve una manovra aggiuntiva

Comments are closed.