La piaga dei bambini ballerini in Afghanistan: schiavi del sesso

5 apr – In Afghanistan sempre più bambini vengono costretti a una vita di abusi, sfruttati dai ricchi afgani come schiavi sessuali, vestiti da donne per danzare nelle feste per soli uomini, ma il fenomeno, noto come bacha bazi (bambini ballerini) viene totalmente ignorato da governo e partner occidentali. E’ quanto hanno denunciato ricercatori afgani e funzionari occidentali al Washington Post, che è riuscito a intervistare anche alcuni uomini che ricorrono ai ‘bacha bazi’.

“Piaccia o meno, c’era più stato di diritto sotto i talebani”, ha detto un’esperta di protezione dei minori della missione Onu, Dee Brillenburg Wurth, che sta cercando di sensibilizzare il governo sulla questione. “Lo consideravano un peccato e vi avevano messo fine”, ha aggiunto. Nel corso degli ultimi 10 anni, il fenomeno è invece riemerso nelle aree a maggioranza Pashtun nel sud del Paese, in diverse zone nel nord e anche nella capitale. “E’ un tema molto delicato, un tabù in Afghanistan – ha sottolineato Hayatullah Jawad, capo dell’Organizzazione afgana per la difesa dei diritti umani – sono molte le persone coinvolte in questa pratica, ma nessuno ne vuole parlare”.

I ragazzi che diventano ‘bachi baza’ sono considerati un oggetto di proprietà, ha sottolineato Jawad. Quelli ritenuti particolarmente belli possono anche essere venduti per decine di migliaia di dollari; spesso vengono anche “affittati” come ballerini alle feste per soli uomini, e alcuni vengono fatti prostituire. “Questo è un abuso – ha sottolineato – gran parte di questi bambini non vogliono farlo. Lo fanno per soldi. Le loro famiglie sono molto povere”. tmnews



   

 

 

1 Commento per “La piaga dei bambini ballerini in Afghanistan: schiavi del sesso”

  1. da vomitare … sti porci … per loro la donna o è inferiore , oppure è come un animale , o è il diavolo … i bambini invece … eh! Brutti pederasti maledetti ..

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -