Arresto cardiaco, 55enne trovato morto in casa

ambulanza

Fermo – I colleghi, non vedendolo arrivare al lavoro, si sono preoccupati ed hanno allertato la moglie che, rientrata a casa dopo aver trascorso la notte ad assistere la figlia diventata da poco mamma, lo ha trovato morto. Un decesso senza preavviso quello che ha stroncato la vita di Pasquale Landolfi, un 55enne dipendente della società comunale partecipata che si occupa della raccolta rifiuti a Porto San Giorgio. L’uomo è stato trovato senza vita nella sua abitazione di via Solferino e, secondo il medico legale, si tratterebbe di un malore fatale.

L’allarme è scattato ieri mattina intorno alle 10 quando lamoglie della vittima, preoccupata dal fatto che il marito non rispondesse al telefono, è rientrata a casa in anticipo dopo aver trascorso la notte ad assistere la figlia che aveva partorito. La donna ha subito chiesto aiuto e sul posto sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118 e della Croce Azzurra di Porto San Giorgio. Nonostante i disperati tentativi di rianimare il 55enne, non c’è stato nulla da fare: l’uomo era già morto da alcune ore e il medico non ha potuto far altro che constatare il decesso.

Dalla prima ispezione cadaverica è emerso che il 55enne è morto per un arresto cardiaco improvviso che non gli ha lasciato scampo. Sarà l’autopsia ora a stabilire le cause che lo hanno provocato. Sul luogo della tragedia anche la polizia che, dopo una prima ricognizione, ha escluso il decesso per un’aggressione o dovuto ad un incidente domestico. Nell’abitazione in cui l’uomo viveva con la sua famiglia, non sono stati trovati segni di effrazione sulla porta d’ingresso che possano far pensare ad un furto finito male. In casa era tutto in ordine e non c’erano segni di colluttazione. Anche sulla salma non sono state rivenute tracce di violenza. Elementi questi che confermerebbero senza ombra di dubbio la morte per cause naturali.

La notizia del decesso del 55enne ha subito fatto il giro della città e nelle zone limitrofe, lasciando amici e parenti attoniti per l’improvvisa tragedia. Landolfi era molto conosciuto e tutti lo ricordano come una persona buona, sempre disponibile e grande lavoratore. Cordoglio è stato espresso anche dall’amministrazione comunale e dal sindaco Valerio Vesprini: “Siamo stati sconvolti dalla notizia della perdita prematura di Pasquale Landolfi. Una notizia che ha gettato tutti noi in un profondo dispiacere. Perdiamo una brava persona, disponibile con tutti. Ci stringiamo all’affetto dei suoi cari”.

Fabio Castori –  www.ilrestodelcarlino.it

 

Articoli recenti