Borrell: sistema elettrico ucraino vicino alla distruzione

Borrell

“Un altro attacco come quello dei giorni scorsi al sistema elettrico ucraino da parte della Russia lo distruggerà completamente. E in quel caso non si potranno più usare le infrastrutture di carico e scarico nei porti, con effetti anche sulla capacita’ di esportazione di prodotti alimentari”. Lo ha detto l’alto rappresentante della politica estera Ue Josep Borrell nel corso del question time al Parlamento Europeo.

Nelle ultime 24 ore, le forze russe hanno lanciato nove attacchi aerei e sette missilistici, effettuando più di 50 bombardamenti con sistemi di lancio multiplo. Lo ha riferito su Facebook lo Stato maggiore ucraino, specificando che sono stati danneggiati infrastrutture civili negli insediamenti di Komyshuvakha e Novotroitske della regione di Zaporizhzhia, nell’Ucraina meridionale. In un giorno, le unità delle forze ucraine hanno respinto gli attacchi nemici nell’area dell’insediamento di Stelmahivka nella regione di Luhansk; nella regione di Donetsk, nelle zone di Spirne, Belohirivka, Yakovlivka, Soledar, Bakhmut, Kamjanka, Opytne, Vesele, Pervomaiske, Krasnohorivka, Marinka e Novomykhailivka.

“Non sarà un gioco da ragazzi, ma sicuramente persevereremo e la vittoria sarà nostra”. Così Volodymyr Zelensky, su Telegram dopo aver tenuto una riunione del Comando supremo. Nella riunione si è fatto un punto sulla situazione al fronte. “Abbiamo preso in considerazione – ha detto il presidente ucraino – tre questioni chiave. Il primo è fornire al nostro esercito equipaggiamento e armi. Il secondo è la protezione delle infrastrutture energetiche. Il terzo e’ garantire il funzionamento di alta qualità delle strutture infrastrutturali durante l’inverno”.  tgcom24.mediaset.it

 

Articoli recenti