Eurostat: in Italia una persona su 4 a rischio povertà

Draghi impegno a vaccinare il mondo

BRUXELLES, 15 SET –  Una persona su quattro in Italia è a rischio povertà. E’ quanto emerge dalle stime Eurostat al 2021, in cui il dato risulta comunque provvisorio. Si tratta nel dettaglio del 25,2%, e in aumento rispetto al 24,9% del 2020. Tra i singoli Stati Ue, tassi maggiori si registrano in Romania (34%), Bulgaria (32%), Grecia e Spagna (entrambe al 28%). Ai livelli più bassi Cechia (11), Slovenia (13%) e Finlandia (14%).

Intanto il debito pubblico dell’Italia sale a un nuovo record a luglio, quando lo stock delle passività della pubblica amministrazione ha raggiunto i 2.770,463 miliardi di euro. Si tratta del livello più alto mai raggiunto nelle serie storiche, dopo i 2.767,885 miliardi di giugno. Per contro il fabbisogno cumulato degli ultimi mesi segna un netto calo sotto quota 50 miliardi, dopo un calo di oltre 10 miliardi nel solo mese di luglio. (ANSA).

Letta pensa alle armi all’Ucraina

“E’ importante dire con chiarezza prima del voto quale sarà la linea che si seguirà. Poi le cose ovviamente dipenderanno dai cambiamenti della vicenda, spero che si arrivi alla pace e non ci sia bisogno di un nuovo decreto di invio di armi. Dipenderà dai rapporti tra Russia ed Ucraina, ma è importante che il nostro Paese non disperda unità di questi mesi”. Lo ha dichiarato il Segretario del Partito Democratico Enrico Letta in un’intervista esclusiva all’Agenzia Vista.

Condividi

 

Articoli recenti