Istat: “ad agosto: luce +135,9%, gas +62,5%. Inflazione a 8,4%”

inflazione

Accelerano ad agosto i prezzi degli energetici e in particolare di quelli non regolamentati sulla spinta dei prezzi dell’energia elettrica a mercato libero (che passano da +109,2% di luglio a +135,9%, su base annua; +20,5% sul mese) e a quelli del gas di città e gas naturale mercato libero (+22,8% su base mensile, +62,5% su base annua). Lo indica l’Istat. Questa dinamica è solo in parte compensata dal rallentamento dei prezzi del gasolio per mezzi di trasporto (da +30,9% a +18,2%, -9,2% il dato mensile), della benzina (da +22,3% a +8,8%; -10,4% da luglio) e del gasolio per riscaldamento (da +52,5% a +43,6%; -6,0% sul mese).

Inflazione ad agosto sale a 8,4%, top dal 1985 – Inflazione ancora in salita. Secondo le stime preliminari dell’Istat, ad agosto l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,8% su base mensile e dell’8,4% su base annua (da +7,9% del mese precedente). “Sono l’energia elettrica e il gas mercato libero che producono l’accelerazione dei prezzi dei beni energetici non regolamentati (in parte mitigata dal rallentamento di quelli dei carburanti) e che, con gli alimentari lavorati e i beni durevoli, spingono l’inflazione a un livello che non si registrava da dicembre 1985 (quando fu +8,8%)”, spiega l’Istat.

Carrello spesa ad agosto rincara del 9,7%

Secondo l’Istat, corrono anche i prezzi del cosiddetto carrello della spesa. Il costo dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona ad agosto cresce del 9,7% (dal precedente +9,1%), un aumento che non si osservava da giugno 1984. Rallentano invece i prodotti ad alta frequenza d’acquisto (da +8,7% a +7,8%).

Prezzi alla produzione dell’industria a luglio +36,9% su base annua

A luglio i prezzi alla produzione dell’industria aumentano del 5,0% su base mensile e del 36,9% su base annua (da +34,1% di giugno). L’Istat specifica che sul mercato interno i prezzi crescono del 6,5% rispetto a giugno e del 45,9% su base annua. “La crescita congiunturale si rafforza per effetto soprattutto dei forti rialzi dei prezzi di fornitura di energia elettrica e gas sul mercato interno. Su base annua, dopo il lieve rallentamento del mese precedente, i prezzi tornano ad accelerare”, commenta l’Istat.

Caro energia, le nuove misure con un nuovo decreto e non in dl aiuti – Un eventuale nuovo intervento dell’esecutivo contro il caro-energia non entrerà sotto forma di emendamento nel dl aiuti bis, ora all’esame delle commissioni Bilancio e Finanze del Senato, ma in un decreto che avrà vita autonoma. Lo riferiscono fonti di governo.  www.tgcom24.mediaset.it

Condividi

 

Articoli recenti