Sondaggio Usa: precipita la popolarità di Joe Biden

scomunica a biden

La guerra in Ucraina ha fatto precipitare ancora più basso la popolarità di Joe Biden, che raggiunge il 40%, i minimi storici dall’inizio della sua presidenza. E’ quanto riporta un sondaggio pubblicato da Nbcnews che registra come 7 americani su 10 abbiano poca fiducia nella capacità del presidente di gestire il conflitto. Ed un numero ancora maggiore, otto su dieci, temono che la guerra provochi l’aumento dei prezzi energetici ed addirittura possa portare ad un coinvolgimento delle armi nucleari.

Il sondaggio, che è stato condotto tra il 18 ed il 22 marzo, quindi prima del viaggio di Biden in Europa, conferma i segnali d’allarme per la Casa Bianca e i democratici a sette mesi dalle elezioni di mid term. Il 55% degli intervistati disapprova l’operato del presidente, con solo il 40% che l’approva.

Erosione della popolarità di joe Biden

L’erosione della popolarità di Biden si registra anche tra i gruppi che costituiscono la sua base elettorale: tra gli afroamericani scende dal 64% al 625, tra le donne dal 51% al 44%, tra gli ispanici dal 48% al 39%. Ancora più bassa nel gruppo cruciale degli indipendenti, dove passa dal 36% al 32%.

Per la stragrande maggioranza, il 72%, l’America sta procedendo su un binario sbagliato, e riguardo alla guerra in Ucraina solo il 28% degli intervistati afferma di avere fiducia nel modo in cui Biden sta gestendo la crisi.La principale preoccupazione è legata alle questioni economiche interne, ed all’aumento della benzina e degli altri prezzi (l’83%), ma un 82% degli intervistati teme un’escalation nucleare e il 74% che gli Stati Uniti dovranno mandare propri militari a combattere.

Anche perché la maggioranza degli americani, il 57%, ritiene che gli Stati Uniti siano già in guerra con la Russia, il 16%, o lo saranno entro un anno, il 41%. ADNKRONOS

Condividi