Molestie sessuali a collega, Csm condanna Creazzo a perdita anzianità

magistrati

FIRENZE, 17 DIC – Perdita di due mesi di anzianità: è la sanzione che la Sezione disciplinare del Csm ha inflitto al procuratore di Firenze Giuseppe Creazzo, accusato da una collega, la pm di Palermo Alessia Sinatra, di averla molestata sessualmente nel 2015 in un hotel della capitale dove era in corso un’iniziativa della loro corrente, Unicost.

Il procuratore è stato invece assolto da una seconda accusa: quella di aver violato con questo comportamento i doveri di correttezza propri di un magistrato nei confronti della collega. Il tribunale delle toghe ha escluso l’addebito, ritenendo – a quanto si è appreso- che la vicenda si possa circoscrivere a un evento tra privati.

Creazzo: sentenza ingiusta

Per Creazzo “si tratta di una sentenza ingiusta perché sono innocente, è una decisione conforme alla condanna mediatica che avevo già subito allo scoppiare della notizia. Farò ricorso per Cassazione, dove confido che potrò avere finalmente giustizia”. (ANSA).

Condividi