La UE dona 560 milioni di euro all’ONU “per la Siria”

borrell siria

BRUXELLES, 30 MAR – “Sono orgoglioso di annunciare che l’Ue riconferma il suo impegno” con la Siria “con lo stesso importo deciso l’anno scorso, quindi ci impegniamo per il 2022 un importo di 560 milioni di euro”. Lo ha annunciato l’Alto rappresentante Ue Josep Borrell alla quinta Conferenza dei donatori sulla Siria co-presieduta dall’Ue e dall’Onu.

“Continueremo ad impegnarci con la Siria per sostenere il popolo”, ha aggiunto Borrell. L’Onu spera di raccogliere almeno 10 miliardi di dollari (circa 8,5 miliardi di euro) da destinare alle operazioni di soccorso, a dieci anni dallo scoppio delle violenze armate. (il popolo siriano cerca cibo nella spazzatura a causa delle sanzioni USA e UE)

“ISIS è l’esercito segreto degli Stati Uniti”

Borrell ha anche detto: “Non possiamo accettare che le elezioni (in Siria) vengano pianificate dal regime e questo non può essere un prerequisito per la normalizzazione. Il regime (di Damasco) non offre un futuro ai siriani e non contribuisce in alcun modo alla stabilità della regione e quindi senza questi cambiamenti non potrà mai essere un partner per la comunità europea e per la comunità internazionale”.
L’obiettivo generale delle Conferenze di Bruxelles è continuare a sostenere il popolo siriano e mobilitare la comunità internazionale a sostegno di una soluzione politica globale e credibile al conflitto siriano, in linea con la risoluzione 2254 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. (ANSA).

Condividi