Bologna: sfonda porte dell’università e aggredisce vigilante: arrestato marocchino

Bologna – Viale Pichat, sfonda le porte dell’università e aggredisce il vigilante: arrestato. Una telefonata da parte di un addetto alla sicurezza al 113, nella notte tra sabato e domenica, ha segnalato un uomo che si era introdotto all’interno del Dipartimento universitario di Psicologia di viale Carlo Berti Pichat. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno individuato un cittadino marocchino di 27 anni, particolarmente aggressivo, che era stato fermato dal vigilante.

Al seguito aveva due borse con alcuni computer e altri oggetti di cancelleria. I poliziotti lo hanno bloccato per poi appurare che il custode della struttura aveva sentito alcuni rumori sospetti notando una finestra semiaperta ma a una verifica più approfondita è emerso che ben quattro porte interne erano state sfondate.

L’uomo, irregolare sul territorio nazionale e già pregiudicato per reati contro il patrimonio, è stato tratto in arresto per tentata rapina impropria e denunciato per inottemperanza al decreto di espulsione, oltre che per danneggiamento aggravato. Il processo per direttissima è programmato per la mattinata di oggi, 8 febbraio.

www.bolognatoday.it

Condividi