Il cinismo del Pd si abbatte sui disabili. Salvini li castiga come meritano

disabili multa

di Francesco Storace – Da non crederci se non fosse stato pubblicato su facebook. Per il Pd delle Marche non c’è partita per i disabili, i dpcm di Conte si devono abbattere anche su di loro. La storia che vi raccontiamo riguarda la persona diversamente abile multata in carrozzina a Porto Recanati.

Una vicenda che ha fatto indignare Matteo Salvini, leader della Lega Nord, che non ha esitato a rappresentare la rabbia di tanti italiani, annunciando che il suo partito intende pagare la contravvenzione comminata senza alcuna umanità a questo signore.

Desolante la reazione del Pd locale. “Lottare affinché le persone con disabilità abbiano pari opportunità vuol dire anche lottare affinché se un disabile infrange la legge paghi la multa come tutti i cittadini”. La crudeltà del Pd Marche – questa la pagina facebook dove appare la cinica frase – è davvero senza pari.

Anche perché si parla di una persona che si era riparata in un bar a causa del freddo che imperversava.

 I dpcm di Conte si devono abbattere anche sui disabili

Chissà se si sono resi conto del clamoroso autogol, il post è contestato da tantissimi utenti del web, che ne suggeriscono la rimozione.
Con argomenti assolutamente sensati. Anche perché una persona disabile, se il clima è gelido, non può certo fare una corsa per riscaldarsi. Ma siccome i dpcm di Conte per il Pd sono Vangelo, i vigili urbani devono fischiare e contravvenzionare.

Un episodio che dimostra quanta insensibilità alberghi in una politica attenta solo al potere e non ai diritti degli ultimi. Salvini lo ha fatto rimarcare – e ha fatto anche bene – e subito scatta l’accusa di sciacallaggio. Costoro invece farebbero bene a scusarsi e a sparire almeno dai social. Fanno danni anche lì e soprattutto sulla pelle delle persone più deboli.

www.iltempo.it

Condividi