Migranti protestano a Brindisi, materassi incendiati

BRINDISI – Disordini nella notte tra il 10 e l’11 gennaio nel centro di permanenza e rimpatrio di Restinco dove alcuni ospiti hanno incendiato dei materassi . Si sarebbe trattata di una protesta inscenata dagli immigrati dopo aver chiesto alcuni giorni fa l’ assistenza medica per alcuni ospiti che avrebbero bisogno di cure. Sul posto per spegnere l’incendio sono intervenuti i vigili del fuoco di Brindisi.

Non ci sono stati feriti. In mattina si sarebbe recata al centro anche la prefetta Carolina Bellantoni. Il centro è presidiato dagli agenti di polizia.

Intanto proprio nei giorni scorsi si è svolta la manifestazione dei dipendenti della cooperativa che lavora nella struttura di accoglienza. Il loro contratto di lavoro è passato da 38 ore settimanali a 15 e nella maggior parte dei casi, in ragione del numero degli ospiti presenti in struttura, a sole sei ore settimanali, per un stipendio di circa 200 euro al mese.

www.brindisioggi.it

Condividi