Chiusura discoteche, Sgarbi contro il governo: ‘raccontano solo balle’

“Sulle discoteche raccontano solo balle. I giovani in vacanza hanno il diritto di andare in discoteca. Il contagio non corrisponde alla malattia. Il contagiato non è un malato. Un giovane non deve avere paura di un contagio da cui guarisce.” Ogni azione comporta un rischio, allora “Non mangiate più, non scopate più…”

Sgarbi si scaglia contro la decisione del governo Conte di chiudere le discoteche per evitare i contagi del coronavirus. Secondo Sgarbi in discoteca non passa nessun contagio e, oltretutto, di coronavirus non si muore ma dipende tutto dal quadro di salute generale e dall’età di ogni persona.

“Tutte le cose che si fanno normalmente possiamo farle anche con il Covid che non va fatto passare per la peste. Chi prova a far credere questo  ha in mente qualcos’altro”.

Condividi