Nigeriano semina il panico nel centro di Avellino

Ha seminato nuovamente il panico per le vie del centro il 22enne nigeriano che una decina di giorni fa ha minacciato con un bastone i passanti nel centro della città. Il giovane extracomunitario ha dato in escandescenze lungo corso Vittorio Emanuele avventandosi contro le persone. Tempestivo l’intervento degli agenti della Questura di Avellino che tra non poche difficoltà sono riusciti a bloccarlo. È stato necessario anche l’intervento dei sanitari del 118.

L’episodio  – scrive Il Mattino –  è avvenuto durante la tarda serata. Nel “salotto buono” della città c’era ancora gente. Tanti i ragazzi, e non solo, che passeggiavano lungo il Corso. Le urla dell’uomo e i suoi atteggiamenti aggressivi hanno provocato paura tra le persone. Di qui sono scattate le segnalazioni alla sala operativa della Questura di Avellino. Una pattuglia della Sezione Volanti guidata dal vicequestore Elio Iannuzzi, già impegnata nella zona per i servizi di controllo, è intervenuta tempestivamente.

L’extracomunitario ha continuato a gridare, a correre e ad avventarsi contro le persone fino a raggiungere il piazzale antistante l’ex Eliseo, seminando terrore tra alcuni giovani radunati nella zona. L’intervento degli agenti è stato provvidenziale. I poliziotti lo hanno bloccato e riportato alla calma.

Nel giro di una manciata di minuti sono poi intervenuti anche i sanitari del 118. Il 22enne, con problemi di natura psichica e di abuso di alcol, è un volto già noto alla polizia. Più volte si è reso protagonista di episodi simili. Dieci giorni fa è stato fermato sempre dalla polizia in via Campane mentre minacciava con un bastone i passanti. E’ stato già raggiunto da un provvedimento di espulsione. Ha rimediato anche una denuncia per inottemperanza dell’ordine del questore Maurizio Terrazzi e possesso di strumenti atti ad offendere.

Condividi