Bologna: maxi rissa tra senzatetto e scippatori extracomunitari

BOLOGNA. Se le sono date di santa ragione nel pomeriggio di giovedì a Piazza Verdi. Una grossa rissa, intorno alle 17, ha coinvolto un folto gruppo di senzatetto italiani, di età compresa tra i 22 e i 40 anni, e una dozzina (forse di più) di giovani spacciatori e scippatori extracomunitari. La miccia che ha fatto scoppiare il caos è stata innescata dal tentativo di alcuni spacciatori di rubare qualche zaino e i telefonini agli italiani che si erano messi sotto un portico per ripararsi dalla pioggia. Nel giro di pochi minuti c’è stato un fuggi fuggi generale, finito poi in una rissa che ha tenuto in scacco la zona per quasi un’ora, sedata soltanto dall’arrivo delle forze dell’ordine. Lo scrive la Repubblica

“Abbiamo visto un gruppo di africani aggredire alcuni senza tetto, picchiare un ragazzo e rubare zaini e telefoni – racconta Otello Ciavatti del Comitato Piazza verdi che ha la sede a pochi passi – La reazione dei senza tetto è stata immediata”. Ed è finita a botte da orbi, bottigliate, oggetti lanciati da una e dall’altra parte. Un inferno, prosegue Ciavatti “mai visto prima, che poteva finire ben peggio”.

Al momento della rissa, spiega anche il Comitato per Piazza Verdi, “la piazza non era presidiata dalle forze dell’ordine”. Per questo sosteniamo che “servono interventi sistematici e continui delle forze dell’ordine della cultura e dei servizi sociali. Altrimenti prima o poi si arriva alla tragedia irrevocabile”.

Le forze dell’ordine hanno accompagnato in ospedale un ragazzo di colore che ha però rifiutato le cure mediche, mentre altri feriti si sono allontanati dalla zona prima di essere identificati.

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi