Fase 2, Conte: escludo la patrimoniale (voluta dalla Germania)

“Escludo una patrimoniale. Il nostro debito rimane sostenibile, nel quadro di un risparmio privato molto cospicuo e di una resilienza particolarmente spiccata del nostro intero sistema economico”. Parola del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a 24 ore dalla fine in Italia del lockdown integrale imposto dal contagio del Coronavirus.

“La maggior parte del debito aggiuntivo che dovremo collocare per fronteggiare la crisi – argomenta il premier intervistato da ‘la Stampa’- sarà coperta dal programma di acquisti della Bce. Ci stiamo adoperando affinché i pagamenti per gli interessi – alnetto della quota che ci viene retrocessa dalla Banca d’Italia a seguito dei suoi acquisti – risultino alla fine in linea con quelli attuali”.

Il presidente del Consiglio, inoltre, ostenta spallucce sul downgrade del debito italiano operato da Fitch. “Il declassamento – ha tagliato corto- è ingiustificato ma non mi ha rubato il sonno. Mi preoccupano, invece, le famiglie in difficoltà, i lavoratori che rischiano di perdere il lavoro, gli autonomie le imprese che rischiano di chiudere”.  (askanews)

Germania vuole imporre all’Italia patrimoniale del 14%

Condividi