Kim Jong-un è vivo e vegeto

Finisce la speculazione sulle condizioni di salute del leader nordcoreano. Dopo tre settimane di “sparizione”,  Kim Yong Un si è fatto rivedere in pubblico smentendo le voci sulle sue malattie o addirittura sulla morte.

Alcuni media, fra cui la solita Cnn, lo avevano dato quasi certamente per morto, affermando che si fosse in attesa della linea di successione per darne notizia ufficiale.

Anche un presunto dissedente, che si è finto a conoscenza di notizie riservate, ha detto che “Kim è morto al 99%”

Sbaragliando tutte le supposizuioni, come testimoniano le immagini dell’agenzia di stampa Kcna di Pyongyang riprese immediatamente dalla vicina Corea del Sud e poi dal resto del mondo, Kim ha inaugurato una fabbrica di fertilizzanti a Sunchon, vicino alla capitale Pyongyang, con dignitari e sua sorella e consigliera Kim Yo-jong (che nel caso di decesso del leader 35enne era indicata come favorita per la successione).

Condividi