Conte taglia fondi per la famiglia alla Lombardia

Le risorse del fondo per le politiche per le famiglie destinate ad attivita’ di competenza regionale e degli enti locali passano dai 15 milioni del 2019 ai 12 milioni del 2020. Per la Lombardia questo taglio si sostanzia in un ammanco di circa 500.000 euro. Le risorse del fondo per le politiche della famiglia per l’anno 2020 per Regione Lombardia sono pari a 2 milioni di euro, mentre le risorse per l’anno 2019 assegnate sono state pari a 2,5 milioni di euro.

Lo denuncia una nota dell’assessore regionale alla Famiglia, genitorialita’ e pari opportunita’ Silvia Piani. ”Si tratta di fondi importanti con i quali finanziamo i centri per la famiglia, i consultori, le iniziative a sostegno della natalita’ e della genitorialita’. Attraverso le risorse che destiniamo alle Ats e agli Ambiti territoriali lo scorso anno, abbiamo sostenuto le famiglie in condizione di fragilita’ con voucher per l’infanzia e l’adolescenza ma anche avviato sperimentazioni. E’ vergognoso e paradossale che proprio in un momento di crisi come quello che fara’ seguito all’epidemia di Covid-19, il governo tagli le quote di risorse destinate alle iniziative che le Regioni possono mettere in campo per le famiglie”, dichiara Piani.

Condividi