Coronavirus: Bergoglio dona 100mila dollari ai poveri di Hong Kong

Papa Francesco ha donato 100mila dollari americani come gesto di solidarietà con le famiglie e le persone più svantaggiate di Hong Kong colpite dall’epidemia Covid-19. A darne notizia è l’agenzia Sir che riprende il settimanale della diocesi di Hong Kong “Examiner”. La diocesi si impegnerà a far arrivare l’aiuto di Papa Francesco identificando le persone più bisognose, attraverso le parrocchie, la Commissione per gli affari del lavoro e la Caritas-Hong Kong.

Il cardinale John Tong Hon, amministratore apostolico di Hong Kong, ha espresso la sua gratitudine al Papa in una lettera, in cui coglie l’occasione anche di fargli arrivare gli auguri per il settimo anniversario del suo pontificato: “Santità: auguri per il 7° anniversario del tuo pontificato! Grazie per averci guidato nel nostro cammino di fede in questo momento difficile. Desideriamo rinnovare il nostro impegno di lealtà, sostegno e apprezzamento per il vostro ministero”.

Il cardinale ha quindi ringraziato il papa per aver dedicato il mese di marzo come mese di preghiera per i cattolici in Cina. “Il gesto di solidarietà di Papa Francesco – scrive quindi Examiner – costituisce un esempio per eccellenza della carità cristiana in un momento in cui anche l’Italia e altre nazioni europee si trovano ad affrontare l’isolamento a causa della diffusione di Covid-19. Il cardinale Tong nella sua lettera ha assicurato preghiere e accompagnamento spirituale per tutte le persone colpite in Europa e nel mondo.

Condividi