C’è un parroco a Sora: ‘migranti con telefonini e catene d’oro, ma quali persecuzioni?’

Condividi

 


Festeggiamenti per San Rocco a Sora, cittadina della Ciociaria, e le parole in piazza del parrocco don Donato Piacentini fanno discutere: “Quali persecuzioni? – scandisce durante l’omelia in riferimento ai migranti di Open Arms.

Poi continua: “Guardiamoci intorno! Guardiamo la nostra città, guardiamo la nostra patria, guardiamo le persone che ci sono accanto, che hanno bisogno. E io quante ne conosco! Sono tante, tantissime. Sono una marea di persone e si vergognano del loro stato di vita, perché non si può vivere in certo modo, con queste disuguaglianze. C’è bisogno veramente di una giustizia, ma non una giustizia a tempo, una giustizia che diventa ingiusta”.

Video: Facebook/Fausta Insognata Dumano

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -