Tunisino ricercato sbarca a Lampedusa, arrestato

“I nuovo crocifissi” (Bergoglio) – La Squadra mobile di Agrigento ha eseguito la misura della custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Imperia l’1 agosto 2018, a carico di Chawki Benammar, tunisino di 24 anni, accusato di rapina. L’uomo è sbarcato a Lampedusa lo scorso 30 aprile, insieme ad altri 19 migranti.

“Gli immediati accertamenti hanno consentito di verificare che sul conto del giovane gravava il provvedimento cautelare emesso dall’autorità giudiziaria ligure”, spiega la Questura di Agrigento.

Ma cosa è successo la notte del 30 aprile? Due giorni fa, le agenzie hanno dato notizia di un mini sbarco intorno alle 22.30, sulla spiaggia della Guitgia a Lampedusa. Una piccola imbarcazione che a bordo aveva 20 migranti: 15 uomini e cinque donne. E tra questi venti c’era proprio Chawki Benammar.

E lo sbarco di giorno 30 aprile segue di poche ore l’approdo di una trentina di persone arrivate nella notte tra lunedì e martedì a Siculiana, nell’agrigentino. Il lavoro delle forze dell’ordine ha permesso di scoprire che l’identità reale dell’uomo e il suo passato in Italia come rapinatore.

www.ilgiornale.it

Condividi