Firenze: musulmani invadono giardinetti “per pregare”

Stella e Pieraccioni (Forza Italia)  denunciano anche situazione in cui si trovano «i giardinetti di piazza dei Ciompi che, tutti i venerdì mattina, vengono di fatto requisiti dai membri della comunità musulmana: i residenti sono giustamente arrabbiati. Non è così che si garantisce la libertà di culto a una comunità, che ha tutto il diritto a pregare in un luogo idoneo. Sono anni che il Comune di Firenze tollera l’illegalità in piazza dei Ciompi, adesso è arrivato il momento di dire basta a questa situazione degradante non solo per il quartiere, ma anche per i fedeli islamici. In tutti questi anni, purtroppo, l’imam non ha mai cercato una soluzione per la sua comunità, ma soltanto provocazioni, presentando rendering, non progetti seri di luoghi di preghiera».

Gli islamici rispondono: «Non è colpa nostra, se il Comune non ci dà una nuova sede non possiamo fare altrimenti»

 

Condividi