Nigeriano sfregia poliziotto con una bottiglia

Nigeriano sfregia poliziotto con una bottiglia. Paoloni (SAP): “Revocargli ogni titolo di permanenza in Italia”.
“Gravissimo quanto avvenuto a Trento nel pomeriggio di ieri. Un collega intervenuto con una pattuglia per sedare una lite tra due nigeriani, è stato colpito al volto con una bottiglia di vetro. Non è più possibile essere bersaglio di chi proprio non vuole saperne di convivere in maniera civile e pacifica”. A dichiararlo è Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (SAP).

“Ci auguriamo che il collega possa riprendersi al più presto, senza ulteriori conseguenze. A lui va il nostro pensiero. Quanto al nigeriano – prosegue – oltre ad una pena esemplare per il reato commesso, gli andrebbe revocato ogni titolo (se in possesso) di permanenza sul territorio italiano. Chi si scaglia in maniera criminale contro i poliziotti – conclude – non merita alcun asilo o protezione”.

COMUNICATO STAMPA SAP

Condividi