“Il razzismo si camuffa dietro la maschera del buonismo”

“Lavarsi i denti ogni sera, farsi una doccia al giorno, usare il deodorante e il sapone per il viso e il corpo, lavare gli abiti che vengono indossati, tagliare i capelli ogni 4/8 settimane, pulire casa, tagliare le unghie di mani e piedi, coprirsi il naso e la bocca quando si tossisce e si starnutisce, non condividere rasoi, asciugamani o trucchi con altre persone”. Sono alcune delle regole, come riporta il ‘Corriere del Mezzogiorno’, contenute nell’opuscolo “Norme precauzionali generalmente osservate ed accettate in Italia” che sarà distribuito oggi, in occasione della giornata dedicata alla preghiera musulmana, nella comunità bengalese di Palma Campania (Napoli).

“Vogliamo far capire – spiega al quotidiano il sindaco di Palma Campania, Nello Donnarumma, promotore del dodecalogo bilingue – che a Palma Campania si vive rispettando le regole fondamentali dell’igiene personale. Ed è anche così che si aiuta l’integrazione”. L’opuscolo, osserva, “è frutto di una mediazione tra comunità bengalese, amministrazione comunale, sindacato e medici della Asl”.

Alle possibili polemiche il sindaco risponde che “salvaguardare la salute di tutti non è mica razzismo. Il razzismo si camuffa dietro la maschera del buonismo. Noi cerchiamo di insegnare a questi ragazzi come si vive in un paese della civiltà occidentale, a tutela della loro salute e di quella di tutti“. (AdnKronos)

Condividi