Segreteria Pd, Boccia: candidati diffondono dati falsi per screditare gli avversari

“Anche oggi si leggono dati sulle convenzioni di circolo assolutamente infondati e spesso totalmente falsi. Questo comportamento da parte dei comitati degli altri candidati è inaccettabile”. Lo ha denunciato il comitato elettorale di Francesco Boccia, candidato alla segreteria del Pd.

“C’è un limite – attacca Boccia- alla propaganda e questo modo di fare non fa presagire nulla di buono per il futuro. Tutti si affrettano nel diffondere dati per screditare gli avversari. Si vota fino a mercoledì e sarebbe opportuno avere rispetto per i tanti militanti che non hanno ancora votato. Ogni comitato sta dando i propri dati senza raccogliere adeguatamente quelli degli avversari. Dai nostri calcoli siamo al 7% ma questo dato non ha alcun senso perché le operazioni di voto sono in corso”.

“Ieri sera – accusa il candidato pugliese- sono stati diffusi alla stampa dei dati prima dalla mozione Martina e poi dalla mozione Zingaretti con tabelle sbagliate profondamente diversi tra loro su circa 70mila votanti accreditandoci nell’ultimo caso una percentuale assolutamente errata e che oggi leggiamo su alcuni quotidiani quando alla stessa ora e con lo stesso numero di votanti a noi risultavano ieri sera voti pari a più del doppio e intorno al 7%. Questo modo di concepire la vita nel partito è profondamente sbagliato e non rispettoso del lavoro degli altri. Ci auguriamo che nelle prossime ore tutte le mozioni facciano riferimento alle sole comunicazioni ufficiali del partito perché così si fanno solo ulteriori e inutili danni”. (askanews)

Condividi