Tenta di stuprare una ragazza, marocchino ucciso a coltellate

Siena – Ci sarebbe un tentativo di stupro dietro la morte di un uomo di 63 anni, ucciso con diverse coltellate alla schiena all’interno di una fornace di laterizi. È successo a Castelnuovo Scalo, in provincia di Siena, dove l’uomo, di origini marocchine, aveva lavorato per anni. L’uomo, ex custode della struttura, abitava in uno degli alloggi dove è stato trovato il cadavere, completamente nudo.

Poche ore dopo i carabinieri hanno fermato una minorenne che ha confessato il delitto, spiegando che l’uomo l’aveva aggredita con l’intento di stuprarla. Accompagnata in una Casa di prima accoglienza della provincia di Firenze, nei suoi confronti la Procura per i minorenni di Firenze ha emesso un decreto di fermo di indiziato di delitto per omicidio.

L’allarme è scattato nella tarda serata di ieri. Quando i sanitari del 118 sono arrivati sul posto per l’uomo, non c’era più niente da fare. Secondo le prime informazioni sarebbe stato ucciso da quasi una decina di coltellate. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri del comando provinciale. Ancora da chiarire i dettagli dell’omicidio.

Condividi