Ufficiale russo decapitato, Isis pubblica il video. La Russia smentisce

Nuovo orrore dell’Isis che ha pubblicato il video della decapitazione di un presunto ufficiale russo che sarebbe avvenuta in Siria: lo riporta il sito internet per il monitoraggio dei gruppi fondamentalisti Site. Il filmato è in lingua russa, dura 12 minuti, ed è stato postato proprio nel giorno in cui la Russia celebra la vittoria sovietica nella seconda guerra mondiale. L’autenticità del video e l’identità della vittima non sono al momento verificabili né è chiaro quando è avvenuto l’assassinio.

Nel video in cui l’Isis annuncia di avere decapitato un presunto ufficiale russo in Siria, si minaccia la Russia e il presidente russo Vladimir Putin di nuovi atti terroristici. La vittima è identificata come il colonnello russo Ievgheni Petrenko.

“ISIS è l’esercito segreto degli Stati Uniti”

Afghanistan, ex presidente Karzai: Isis è uno strumento nelle mani degli Usa

Il ministero della Difesa russo smentisce la notizia dell’esecuzione di un ufficiale russo in Siria da parte dei tagliagole dell’Isis: lo riferisce la Tass.

La notizia del video dell’Isis era stata riportata dal sito per il monitoraggio dei gruppi fondamentalisti Site.

Nel filmato, in lingua russa e della durata di 12 minuti, l’Isis annuncia di avere decapitato un ufficiale russo identificato come il colonnello Ievgheni Petrenko, e minaccia Mosca ed il presidente Vladimir Putin di nuovi atti terroristici.

“Tutti i militari delle forze armate della missione russa in Siria – dichiara il ministero della Difesa russo – sono vivi, in salute ed eseguono i compiti di lotta al terrorismo internazionale nelle loro unità. Condanniamo le azioni dei singoli media, che regolarmente ripetono le informazioni false lanciate dai gruppi terroristici internazionali”. (ANSAmed).

Condividi