Tunisino ferisce agenti con vetri rotti, arrestato

 

TERNI, 17 GIU – Scoperto con strisce di cocaina e hascisc sul tavolo di uno stabile abbandonato fuori Terni, dove aveva trovato riparo, ha dato in escandescenze contro i poliziotti, cercando di ferirli con dei vetri e minacciandoli di morte: per questo un tunisino di 28 anni è stato arrestato, nel corso di un servizio antidroga in cui è stata impegnata anche un’unità cinofila.

L’esagitato, alla vista degli agenti, ha buttato a terra dei cellulari, spaccandoli. Mentre i poliziotti entravano in casa, trovando sul tavolo la droga, l’uomo ha rotto con il gomito uno specchio e afferrandone un pezzo ha sferrato fendenti contro gli agenti, cercando di colpirli al ventre: due di loro hanno riportato ferite alle braccia. L’uomo è stato bloccato, ma ha continuato ad inveire e a minacciare di morte sia gli agenti che il pubblico ministero, Raffaele Iannella, che ne ha disposto l’arresto. (ANSA)

Condividi