Pena di morte, nuova esecuzione in Arabia Saudita

 

Un saudita, condannato a morte per omicidio, è stato giustiziato oggi in Arabia saudita: si tratta della 48esima esecuzione nel regno dal primo gennaio. Nei giorni scorsi erano state uccise altre 47 persone accusate di “terrorismo”, tra cui l’imam sciita Nimr al Nimr, suscitando viva indignazione nella comunità internazionale e feroci proteste nelle comunità sciite del mondo arabo e musulmano.

Ahmed ben Obeid al Harbi era stato riconosciuto colpevole di avere ucciso un altro saudita a colpi d’arma da fuoco: è stato giustiziato nella regione di Qassim, a Nord di Riad, ha annunciato l’agenzia di stampa ufficiale Spa.(fonte afp)

Condividi

 

bresup

Articoli recenti