Orrore in Irlanda: corpi di 800 bambini sepolti vicino a un convento di suore

bimbi-irlanda

 

4 giu 2014 – Orrore in Irlanda dopo la scoperta che in una fossa comune nei pressi di una struttura gestita da suore cattoliche che accoglieva ragazze madri si trovano quasi 800 cadaveri di bambini.

I corpi, 796 in tutto, sono stati seppelliti fra il 1925 e il 1961, anni in cui era operativo il convento di Saint Mary a Tuam, nella contea di Galway, all’interno di un contenitore di cemento. All’epoca c’era un forte ostracismo da parte della Chiesa cattolica nei confronti della ragazze madri, che venivano inviate nelle apposite struttue per partorire.

Le donne, che venivano spesso costrette a dare i figli in adozione, dovevano vivere in condizioni igienico-sanitarie precarie e spesso sviluppavano malattie gravi. Il contenitore di cemento era venuto alla luce già molti anni fa, ma fino a oggi si pensava che all’interno vi fossero seppellite le vittime della grande carestia del 1840, che in Irlanda fece migliaia di vittime.

La struttura è stata chiusa molti anni fa per fare spazio a nuove abitazioni, ma la zona attorno alla fossa comune è rimasta intatta. A Tuam si è formata ora una commissione per la raccolta di fondi che serviranno a costruire un memorial con i nomi dei bambini morti. (fonte AFP).

 

Articoli recenti