Pakistan: sui libri scolastici l’uccisione dei cristiani come ”obiettivo formativo”

madrasa19 ott – I libri di testo delle scuole pakistane pongono l’uccisione dei cristiani come ”obiettivo formativo” che aiuterebbe gli stessi membri della minoranza a cercare il martirio per la fede. E’ quanto emerge da un rapporto pubblicato alla fine di settembre dal Middle East Media Research institute (Memri) e rilanciato stamane da ‘AsiaNews’.

Secondo la ricerca, i testi sono diffusi nella maggior parte delle scuole pubbliche primarie pakistane e anche i cristiani e membri di altre minoranze sono costretti a leggerli e studiarli. Gli autori dei libri guidati dai leader religiosi hanno modificato il significato del termine ”minoranza”, che ora viene percepito con significato negativo

Condividi