Agricoltura: 50mila aziende rischio chiusura nel 2013, ettari di terreni in pericolo

agri15 mag. – Per l’agricoltura italiana suona l’allarme. La situazione per le imprese e’ sempre piu’ difficile e i produttori sono ormai sull’orlo del collasso. I bilanci aziendali sono “in rosso”. Nel 2013, senza immediati e straordinari interventi a sostegno degli agricoltori, oltre 50mila aziende possono chiudere i battenti (gia’ nel primo trimestre piu’ di 13mila sono uscite dal mercato) e piu’ di 2 milioni di ettari di terreni coltivati sono in grave pericolo.

La denuncia arriva dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori durante l’Assemblea nazionale dei Gie-Gruppi di interesse economico svoltasi a Roma sul tema “Piu’ agricoltura, piu’ reddito: si puo’ fare insieme”.

Il Governo vuole uccidere le aziende agricole, fermiamolo

Imprenditori agricoli sfidano Equitalia: “Strozzati dalle cartelle esattoriali”

Europarlamento non blocca speculazioni su prodotti agricoli. Le limita

5 banche controllano il 70% degli scambi sui prodotti agricoli in tutto il mondo

UE: bando da 12 mln di euro per politica agricola nei Paesi terzi

Sviluppo sostenibile: ovvero fare in modo che non si coltivi piu’ nulla

Terreni agricoli europei preda delle multinazionali, soprattutto arabe

 

Condividi