Pronto il videogioco EUTHANASIA, subdolo marketing pro-morte

Il videogioco ”Euthanasia” e’ ”figlio di una subdola operazione di marketing che tende a propagandare una cultura pro eutanasia in maniera pericolosa”.

Lo ha dichiarato il Sottosegretario alla Salute, Eugenia Roccella, riferendosi alla polemica sollevata dalla deputata dell’UDC Paola Binetti contro il videogioco Euthanasia nel corso dell’ultima puntata di ”KlausCondicio”.

Videogioco EUTHANASIA

”E’ del tutto fuori luogo – osserva – affidare videogiochi di questo genere nelle mani di un bambino. Temi come quello dell’eutanasia dovrebbero essere affrontati con la dovuta gradualita’ secondo le domande del bambino alla famiglia, improntate a un rapporto personale genitore-figlio”.

”I videogiochi non sono solo giochi – ha detto Roccella – sono prima di tutto un mezzo di comunicazione che fornisce gia’ uno schema interpretativo, quindi sono un canale prefabbricato dal punto di vista culturale”.

Fonte ASCA

Condividi