Covid, Oms contraddice Fauci: gli asintomatici vanno isolati

“Le persone senza sintomi possono trasmettere il virus. Anche se un individuo diventa maggiormente contagioso in prossimità dello sviluppo dei sintomi, tutti gli infetti hanno la capacità di trasmetterlo”. Lo dice, intervistato dal Corriere della Sera, Hans Kluge, direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità, Regione europea. “Ecco perché – riferisce – è così importante che tutti i positivi siano diagnosticati, isolati e ricevano assistenza medica. Queste misure bloccano la catena di trasmissione”.

Sulle mascherine a scuola in classe afferma invece: “Oms e Unicef hanno appena pubblicato le linee guida sull’uso appropriato: no fino a 5 anni, da 6 a 11 va indossata se c’è rischio di trasmissione, sopra i 12 valgono le regole degli adulti. La sola mascherina non protegge però dal virus che va combattuto con distanziamento, igiene e isolamento a casa se si è malati”.

“Non sappiamo – dichiara Kluge – se la seconda ondata ci sarà e quando. Dobbiamo approfittare della finestra di opportunità offerta dall’effetto delle misure efficaci messe in campo”. “Nell’ultimo mese – sottolinea – i due terzi dei Paesi europei hanno reintrodotto restrizioni. Rispetto alla prima fase è cambiato che in gran parte sono localizzate. Stiamo imparando a affinare gli interventi per ridurre l’impatto su salute e società”. adnkronos

Virus, Fauci: l’epidemia non è determinata dagli asintomatici

Virus, Fauci: epidemia non è determinata dagli asintomatici

 

Condividi