Esplorazioni gas, Erdogan: ‘siamo nel giusto, non cederemo a sanzioni’

ANKARA, 15 AGO – Le pressioni, le minacce e le sanzioni internazionali non faranno desistere la Turchia dal cercare fonti di energia nelle zone contese del Mediterraneo orientale intorno a Cipro, ha detto il presidente turco recep Tayyip Erdogan, nel mezzo delle tensioni crescenti con la Grecia.

“Su questa questione il nostro Paese è totalmente nel giusto e continueremo a difendere i nostri diritti usando tutti i mezzi a nostra disposizione”, ha dichiarato alla tv turca, aggiungendo che “non ci tireremo indietro di fronte a sanzioni e minacce”. Le tensioni nel Mediterraneo orientale sono state all’attenzione del consiglio straordinario dei ministri degli esteri dell’Ue di ieri. (ANSA-AFP).

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi