Trump: “Oms burattino della Cina”

Condividi

 

L’Oms è “un burattino della Cina”: lo ha detto il presidente americano Donald Trump alla Casa Bianca che ha annunciato che prenderà presto una decisione sui contributi Usa all’Oms e che sta pensando di ridurli a 40 milioni di dollari ma qualcuno pensa che siano troppi.
La cifra evocata sarebbe circa un decimo dei fondi versati annualmente dagli Stati Uniti.

“Il fallimento della risposta alla pandemia da parte dell’Oms costa molte vite umane”: e’ l’atto di accusa del segretario alla sanità americano Alex Azar, che ribadisce la tesi del presidente Donald Trump secondo cui i vertici dell’organizzazione non sono stati tempestivi nel dare l’allarme a causa delle pressioni della Cina.



Sono oltre 100 i Paesi che appoggiano una bozza di risoluzione proposta dalla Ue per un’inchiesta indipendente sulle origini del coronavirus. La Cina però ritiene “prematuro” allo stato l’avvio di un’indagine su origini e diffusione della pandemia del Covid-19 che finora ha colpito più di 4,7 milioni di persone nel mondo, uccidendone oltre 315.000.

Xi Jinping ha poi annunciato che la Cina donera’ “2 miliardi di dollari” all’organizzazione per combattere il coronavirus e che se Pechino dovesse trovare un vaccino contro il Covid-19 ne farebbe “un bene pubblico mondiale”

Un’inchiesta indipendente sulla pandemia di coronavirus sarà fatta al primo momento opportuno”.
Lo ha detto il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, alla 73esima assemblea dell’organizzazione. (con fonte ansa)

Trump confermerà taglio totale dei finanziamenti a Oms



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -