Accetta invito a casa di un pakistano: lui la segrega e tenta di violentarla

TRENTO – Si erano conosciuti per caso nel primo pomeriggio nel centro cittadino e, dopo aver scambiato due chiacchiere, una 27enne italiana e un 32enne pakistano appena incontrato, hanno deciso di andare in casa sua per passare qualche ora insieme. Il ragazzo però, una volta raggiunto l’appartamento di via Santa Margherita, a Trento, di fatto l’ha segregata all’interno portandole via il cellulare nel tentativo di consumare con la ragazza un rapporto sessuale. In un momento di distrazione la vittima è riuscita a raggiungere una vetrata incominciando ad urlare e attirando così l’attenzione di alcuni passanti che hanno dato l’allarme ai militari di via Barbacovi.

Intervenuti sul posto con due pattuglie, i carabinieri sono riusciti a fare irruzione nella casa aprendo la saracinesca, trovando all’interno la ragazza. In forte stato di agitazione ha raccontato di essere stata rinchiusa all’interno dal 32enne pakistano conosciuto poco prima, il quale, contro la sua volontà, ha tentato un approccio sessuale toccandola nelle parti intime, offrendole, della marijuana rifiutata dalla vittima e trovata dai militari.

Il ragazzo, ora nel carcere di Spini di Gardolo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale, sequestro di persona e spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi la notizia su Il Gazzettino

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi