Islam, Pakistan: docente condannato a morte per blasfemia

ISLAMABAD – 21 DIC – Un tribunale pachistano nella città di Multan, nel Punjab, ha condannato a morte un ex professore universitario per blasfemia. Junaid Hafeez, già docente presso il dipartimento di letteratura inglese alla Bahauddin Zakariya University di Multan era stato arrestato ed incriminato per blasfemia nel 2013. Dal 2014 è stato tenuto in isolamento e secondo i suoi legali la sua salute psichica e fisica è andata da allora declinando.

Uno dei suoi avvocati, Rashid Rahman, è stato assassinato nel maggio 2017 da estremisti musulmani, rimasti impuniti.

Il Pakistan ha leggi sulla blasfemia che danno ampia discrezione alle autorità. Hafeez è stato incriminato per un commento giudicato offensivo nei confronti del profeta Maometto e delle sue mogli fatto in un gruppo sui social, e per un libro sui ‘Musulmani progressisti’ che aveva ricevuto nella posta. Amnesty International e Human Rights Watch hanno ripetutamente chiesto la sua scarcerazione e l’abolizione delle leggi pachistane sulla blasfemia. ANSA

Mogherini: “L’islam è nel presente e nel futuro dell’Europa”

Video – Mogherini: “l’islam è nel presente e nel futuro dell’Europa!”

 

Condividi