Migranti, Ong: commissione d’inchiesta su violazioni della Francia

PARIGI, 4 DIC – Diverse associazioni e Ong invocano l’apertura di una commissione d’inchiesta parlamentare per documentare violazioni dei diritti dei migranti ai confini della Francia, in occasione delle mobilitazioni in diverse “città di frontiera” del Paese, come Mentone o Calais.

“Numerose oltraggi ai diritti fondamentali dei migranti vengono compiuti alle frontiere: assenza di qualsiasi dispositivo sanitario e sociale, distruzione di giacigli e ripari, ostacoli alle richieste d’asilo, mancata protezione dei minorenni isolati, respingimenti sistematici, comportamenti brutali, persecuzione dei volontari”, denunciano le cinque organizzazioni non governative Amnesty International, La Cimade, Médecins du Monde, Medici senza frontiere (Msf) e Secours Catholique.

Quindi il forte appello rivolto ai deputati dell’Assemblea Nazionale di avviare una commissione d’inchiesta parlamentare per “rafforzare e completare queste osservazioni e, soprattutto, proporre misure concrete affinché vengano rispettati i diritti fondamentali delle persone esiliate”. Manifestazioni sono previste oggi in cinque ‘città frontiera’, Briançon, Calais, Dunkerque, Hendaye e Mentone. (ANSAmed).

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi