Torino, Cavallerizza in fiamme: sito Unesco occupato dai centri sociali

Condividi

 

Torino – Le fiamme hanno coinvolto ieri le ex stalle della Cavallerizza, chiamate ‘Le Pagliere’, dove ci sono i magazzini e dove viene accatasto materiale di risulta. L’area è occupata da tempo da esponenti dei centri sociali. “Il fuoco è divampato verso le 7.20. A quell’ora c’era già gente nei laboratori. C’erano anche persone che hanno passato lì la notte”, racconta uno degli occupanti.

La Cavallerizza Reale è da tempo abbandonata e alcuni suoi spazi sono stati occupati. “Per il suo rilancio, come Città ci eravamo dati l’obiettivo di chiudere il 31 ottobre lo studio per dare una vocazione a tutte le aree del complesso e manterremo i tempi – sottolinea la sindaca Appendino -. Dal punto di visto politico, si procede su questo percorso. Il tema oggi non è l’occupazione. Ho chiesto all’assessore all’Urbanistica, Antonino Iaria, di lavorare su questo dossier, che è prioritario. Stiamo lavorando anche per evitare episodi come quello di questa mattina”.



Chiara Foglietta, vicecapogruppo del Pd al Comune di Torino, chiederà alla giunta le comunicazioni in Sala Rossa sull’incendio alla Cavallerizza Reale. “La Cavallerizza brucia – scrive la consigliera su Facebook -. Sono andata a vedere coi miei occhi quanto successo all’alba questa mattina. Ora corro in Comune e oggi in Consiglio chiederò comunicazioni alla Giunta per vederci più chiaro. E subito”. ANSA



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -