Governo Pd-M5s, Salvini e Giorgetti: “La Lega non invocherà la piazza”

Condividi

 

“Noi non invocheremo la piazza, aspetteremo con pazienza tutte le occasioni di voto in cui il popolo potrà pronunciarsi e seppellirà questo governo sotto una valanga di voti”.

Lo ha detto Giancarlo Giorgetti (Lega) in collegamento con In Onda su La7.

Sulla stessa linea anche Salvini che smentisce Locatelli: “No insurrezioni, liberi di fare accordo M5S-Pd, ma gli italiani sono scontenti”

“Io faccio il ministro che si occupa di tranquillità e sicurezza, non di insurrezioni popolari. Non vi sfuggirà il fatto che un governo con il Pd non corrisponde al sentimento popolare, ma io mi occupo di garantire diritti e sicurezza, non organizzo insurrezioni popolari”, ha detto il ministro dell’Interno e leader della Lega, nel corso di una conferenza stampa al Senato, rispondendo a una domanda sulle dichiarazioni del ministro leghista della Famiglia, Alessandra Locatelli, che nel pomeriggio aveva affermato: “Nell’eventualità che la Lega vada all’opposizione e si formi un nuovo governo Pd-M5S ci auguriamo che il popolo insorga il prima possibile”.

“Certo se gli italiani riterranno questo accordo Pd-M5S una schifezza, liberi di fare ciò che credono”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -