Fiore: “Radio Studio 54 silenziata: si muova il popolo, la libertà non esiste più”

Roberto Fiore: “Radio Studio 54 silenziata: si muova il popolo, la libertà non esiste più”. Sono una questione di libertà di espressione negata, secondo Roberto Fiore, i sigilli posti a Radio Studio 54 per “odio razziale”.

Il leader di Forza  Nuova, infatti, puntualizza: “Radio Studio 54 silenziata è un episodio di razzismo al contrario dove a una radio, per la sua linea, vengono posti i sigilli. Un provvedimento inaudito che avviene per altro in pieno governo leghista e che denota ancora una volta un impiego liberticida della Legge Mancino. Sono troppi i pm che si dedicano a mettere museruole, a spegnere radio e  incarcerare militanti. Solo la mobilitazione popolare può fermare i magistrati più di sinistra e più incuranti del vero diritto che l’Italia abbia mai avuto”.

Condividi