‘Suicidio’ Epstein, la cella non era vigilata

WASHINGTON, 11 AGO – Jeffrey Epstein è stato lasciato da solo in cella senza che nessuno lo vigilasse nelle ore prime del suicidio. Lo riporta il New York Times citando una fonte anonima dell’amministrazione carceraria.

Il detenuto avrebbe dovuto essere controllato dagli agenti penitenziari almeno una volta ogni 30 minuti, ma la procedura non sarebbe stata seguita la notte prima del suicidio. A rendere ancor più fitto l’alone del mistero, poi, l’improvviso trasferimento alcuni giorni prima del compagno di cella di Epstein. ansa

Condividi