Migranti, Oim: calano i morti nel Mediterraneo

Condividi

 

GINEVRA, 19 LUG – Almeno 683 migranti e rifugiati sono morti nel Mediterraneo dall’inizio dell’anno mentre tentavano di giungere in Europa via mare. Il dato – ha riferito oggi a Ginevra l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim)- è pari a circa il 47% dei 1.449 decessi registrati nello stesso periodo dell’anno scorso.

In calo anche gli arrivi: l’Oim segnala infatti che 34.226 migranti e rifugiati sono entrati in Europa via mare dall’inizio del 2019 al 17 luglio scorso, con una diminuzione del 34 % rispetto ai 51.782 giunti per lo stesso periodo del 2018.



La stragrande maggioranza dei migranti sono approdati in Grecia (16.292) e in Spagna (12.064). In Italia è stato registrato l’arrivo via mare di 3.186 migranti e rifugiati. Durante lo stesso periodo, 4.023 migranti o rifugiati sono stati rimandati in Libia dopo essere stati intercettati sulla rotta del Mediterraneo centrale. (ANSA)



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -