‘Mare Jonio’ attracca a Lampedusa, i clandestini urlano: ”liberte'”

Condividi

 

Nave centri sociali, Guardia costiera libica: non c’era “nessun naufragio in corso”.
I migranti che si trovano a bordo non sono naufraghi, ma clandestini!

 

La Ong Mediterranea ha agito “scorrettamente” e non c’era “nessun naufragio in corso” che rendesse necessario il “salvataggio” dei 49 migranti poi caricati sulla Mare Ionio diretta verso Lampedusa. La conferma arriva dal portavoce della Marina libica, l’ammiraglio Ayob Amr Ghasem, secondo cui una pattuglia portatasi nell’area dove era stato segnalato il gommone “ha scoperto che una Ong non aveva preso contatto” con la Guardia costiera libica. “Hanno preso contatto dopo” l’intervento, ha spiegato l’ammiraglio all’agenzia Ansa, “e hanno sostenuto che i migranti erano in una condizione che necessitava un salvataggio”.



Questo, tecnicamente, non era corretto perché, spiega ancora Ghasem, “l’imbarcazione era senza motore” ma “intatta”. La Mare Ionio “è arrivata all’imbarcazione prima di noi”, ha detto ancora il portavoce della Marina. “Abbiamo preferito non intervenire in quanto avevano già avviato l’operazione di salvataggio” e si temeva per l’incolumità dei migranti, ha aggiunto Ghasem.



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -